avvocati e comunicazione

LinkedIN, questo sconosciuto! Eppure ci siete. Avete un vostro profilo, le competenze aggiornate, richiedete e ricevete contatti. Ogni tanto azzardate un “like”. Insomma, lo usate. Ma siete certi di utilizzarlo nella maniera più efficace per il raggiungimento dei vostri obiettivi? Partiamo dai contenuti.

Ecco 7 dritte facili facili da usare subito per incrementare la viralità dei vostri post sul social network professionale.

1 Create contenuti di interesse per i vostri pubblici, non per voi stessi. Pensate a qualcosa che stia a cuore effettivamente ai vostri target e che potrebbero utilizzare per i loro scopi. Se serve solo a mostrare quanto siete competenti su qualcosa, allora lasciate stare. Ne scriverete su qualche rivista specializzata dove altri esperti come voi capiranno la logica di quanto state raccontando.

2 Parlate a vostra nonna. Il legalese è la lingua dei colleghi, non dei clienti. Siate sintetici e precisi, non riferitevi a numeri e commi ma a situazioni concrete.

3 Usate almeno un’immagine nei vostri post. Un post corredato di una bella immagine ha circa il 40% di possibilità in più di essere condiviso rispetto ad uno di solo testo. Quali immagini scegliere? Sbizzarritevi! Una foto chiara ed evocativa sul tema ad esempio può funzionare ma se non avete tempo e fantasia anche una immagine vostra professionale va benissimo perché crea prossimità con chi legge ed è molto utile per il personal branding.

4) I <3 Infografiche, Video e Slide. Sono strumenti potentissimi di veicolazione delle informazioni. Assicuratevi che siano di qualità. Una novità normativa si presta bene ad essere raccontata attraverso un video animato di un minuto e mezzo oppure attraverso un’infografica ben studiata. In alternativa usate SlideShare per condividere le vostre presentazioni (e qui, lo so, servirebbe un capitolo a parte).

5)Titoli: il trucco c’è. E ve lo spiego. Usate titoli accattivanti. La legge del post che funziona dice così: “Come fare per” “Perché” e “Cosa” (ovvero i c.d. “How to”) generano un numero superiore di azioni e virilità.

P.s. Quiz: anche noi abbiamo utilizzato un trucchetto nel titolo di questo post. Lo avete individuato?

6) La pagina aziendale. Ve l’avranno sicuramente creata i vostri consulenti di comunicazione (marketing, web, pr). Se non ne avete una, costruitela subito (bastano 15 minuti o poco più). Definite un piano editoriale, fate un’attenta analisi di cosa interessa ai vostri pubblici e costruite contenuti interessanti dedicati a loro.Articoli, survey, guide alle nuove normative, white paper, presentazioni, video.

7) Siate brevi. Anzi no. Rispetto a quanto si riteneva solo fino a poco tempo fa, alcune recenti ricerche hanno dimostrato che i contenuti più condivisi sono quelli “non troppo brevi”. Un post ideale conta tra le 1000 e 3000 parole circa. Cercate tuttavia di mantenere uno stile di scrittura piuttosto asciutto. Non allungate il brodo, andate al sodo.

E se volete un promemoria di queste 7 dritte semplici semplici le trovate riassunte in questa infografica.

admin
Share
This